IL VILE – Esce oggi il nuovo EP “ Orso” Disponibile in streaming e digital download!

“ORSO” è il nuovo EP de IL VILE rilasciato oggi 12 Febbraio 2021 per la nuova etichetta discografica Bagana – B District Music.
L’album è disponibile in streaming e digital download >  https://pirames.lnk.to/Orso

Due i singoli già pubblicati: “La Foresta degli Illucidi” e “Solo Gli Amanti (Sopravvivono)“.

“ORSO” racconta, attraverso i quattro brani che lo compongono, l’eterna e ancestrale lotta dei sentimenti a cui l’essere umano non può sottrarsi nel corso della sua esistenza. L’uomo viene chiamato a percorrere un cammino a tratti lontano dalla lucidità e dall’oggettività della realtà, mentre si creano attorno a esso scenari acidi dove ogni ombra, ogni paura e ogni accenno di speranza vengono accuditi come piccoli cuccioli da una folle entità. Uno scenario di sofferenza, quello in cui versa l’essere umano, chiamato a combattere eternamente con i propri demoni, con la consapevolezza che questa eterna lotta può essere sia fine di tutto che forza trainante.

“Questo album nasce da alcune necessità fondamentali. In primo luogo il desiderio pratico di avere un segno tangibile del consolidamento della line-up che si è concretizzato in un sound più maturo e personale. Lavorare su brani nuovi e pubblicarli è stato più che un progetto, una necessità fisiologica. Idearli e strutturarli in modo da portarli in una dimensione che fosse la migliore possibile. Abbiamo semplicemente lasciato che le idee ci colassero fuori” commenta la band.

Un sound deciso e strutturato, uno stoner di montagna come lo definisce la band. Le sonorità de IL VILE si costruiscono attorno ad uno scheletro stoner arricchito dalle emozioni che la natura, le leggende, gli animali e gli stati d’animo dei luoghi di montagna suggeriscono. Uno stoner che si accosta a influenze dell’underground italiano degli anni Novanta, con sfumature che vanno dal punk all’hardcore, dal metal e al grunge. La band aggiunge: “Non ci sono 4 canzoni da poter etichettare in un genere musicale preconfezionato, ci sono 4 canzoni de IL VILE. Ognuna di queste canzoni porta a galla sfumature diverse di cui è composto il sound della band senza cercare conforto in alcuna definizione. Ognuna di queste canzoni è ciò che siamo, una creatura sonora”.

L’artwork dell’album è opera di Nathan Leoni con la collaborazione di Dario Romerio del “Fedeli alla linea tattoo” di Arona (NO). La copertina è ispirata ad una canzone contenuta nell’EP: “L’idea è nata durante il lavoro di arrangiamento del brano ‘Orso’,  abbiamo tutti convenuto che fosse il brano che, a livello sonoro,  rappresentasse maggiormente la storia di ognuno di noi…Un orso che morde un candelotto di dinamite…siamo noi!” commenta la band.

“ORSO” è stato registrato, mixato e masterizzato da Diego Cattaneo presso il “The House Of Groove” di Novara; la preproduzione e gli arrangiamenti sono a cura di Marco “Kiri” Chierichetti, la produzione vanta la collaborazione de IL VILE, Marco “Kiri” Chierichetti e Diego Cattaneo.
La musica è a cura de IL VILE, i testi sono di Enrico “Maio” Maiorca.

Tracklist

  1. Solo gli amanti
  2. Orso
  3. Avvoltoio
  4. La foresta degli illucidi

 

IL VILE sono:
Enrico “Maio” Maiorca – voce, chitarra
Alessandro “Cuie” Cutrano – chitarra
Paolo “P” Castelletta – basso, cori
Nathan “Blitz” Leoni – batteria

https://www.facebook.com/ilvilerockband
https://www.instagram.com/ilvileband/

RÖDJA – ‘VALHALLA (prod. NeroArgento)’ – Oggi il nuovo singolo del cantante urban con il suo stile unico

Esce oggi VALHALLA prod. NeroArgento, il nuovo singolo del cantante urban dalle sonorità poliedriche RÖDJA, per la label B District Music (Bagana). Il nuovo brano è il terzo estratto dal progetto ICARO, preceduto da ‘Sapore di Jack’ e dalla title track ‘Icaro’, ed è da ora disponibile su tutte le piattaforme streaming e digital download https://Pirames.lnk.to/Valhalla, il video su YouTube.

VALHALLA prod. NeroArgento (Official Video) > https://youtu.be/XonHZt4Y0BU

Torinese classe ’87, RÖDJA (all’anagrafe Cristiano Ruggero) è un artista in grado di fondere più generi in un crossover dinamico ed esplosivo. Unico ed inconfondibile nello stile, miscela senza eguali dub reggae, rap, rock e l’elettronica sperimentale, avvalendosi di una vera e propria band alla spalle, pronta a tutto pur di regalare energia ed adrenalina.

VALHALLA prod. NeroArgento è il frutto di una proiezione del presente: frenetica, asociale, priva di ogni emozione. É un inno al riscatto nei confronti di una società senza fondamenta nè valori, che lancia un forte grido di speranza.

Valhalla è il sangue che mi scorre dentro, frutto di grandi sconfitte e battaglie perse ma pregno di una forte speranza che un domani, la lungimiranza e la voglia di cambiare le cose, possano essere la strada giusta per arrivare alla più pura e vera felicità…Regalando e ricevendo amore.”

Il suono che caratterizza il brano è crossover, i generi portanti sono sopra tutti il rock, fra chitarre esplosive e batterie granitiche, e il reggae, presente senza troppi veli nel fraseggio del basso. Il chorus, spiccatamente catchy e radiofonico, apre la traccia facendola esplodere al meglio. 

La musica è di NeroArgento, all’anagrafe Alessio Ferrero, il testo di RÖDJA.
Il brano è stato prodotto, registrato e mixato all’AExeron Studio di Torino da NeroArgento.

La regia del video è stata affidata a Mattia Di Matera che ha ricreato un mondo cupo dove il buio regna sovrano; lasciando comunque spazio a qualche spiraglio di luce, che rappresenta una sorta di speranza.

RÖDJA vanta la vittoria dell’ultimo Arezzo Wave e un singolo uscito a dicembre in featuring con il noto rapper Babaman.

 

www.facebook.com/angryrodja 

www.instagram.com/angryrodja


BIOGRAFIA
Cristiano Ruggero, classe ’87, è nato e cresciuto nell’ hinterland torinese.

Nel Novembre 2017 lo stretto rapporto con RELOAD MUSIC FESTIVAL lo porta alla firma con l’omonima etichetta in collaborazione con Sony Music Italia. Da qui la nascita del suo “side project” dal nome ANGRY LIÖN.

Nel 2018 pubblica il singolo estivo PA PARA PA con il producer romano Sam Burst, l’uscita viene apprezzata dal dj Provenzano che la suona in anteprima su M2o in diretta nazionale, la traccia in questione è di carattere Latin Wave.

Nel 2019 pubblica ANGRY LIÖN – RAGGI COSMICI un EP contenente il suo “side project” apprezzato dalla critica ROCK IT: https://www.rockit.it/recensione/45228/rodja-raggi-cosmici , in questo anno c’è spazio per la prima uscita dell’album ICARO, dal nome SAPORE DI JACK insieme al rapper torinese RAYDEN membro dei ONE MIC, supportato dal brand DC SHOES.

Nel febbraio 2020 pubblica la seconda traccia: ICARO, un mix esplosivo di drum’n’bass, reggae e chitarre rock, che supera oggi i 100 mila streaming Spotify. La grande sfaccettatura artistica di RÖDJA porta i suoi frutti ed a giugno rilascia il suo singolo MUEVELO in collaborazione con il dj Chris Wilde.
A luglio vince AREZZO WAVE, come miglior progetto del Piemonte, il 4 dicembre esce con HARDCORE feat. BABAMAN.

 

 

NéVio – “Bruci dentro” – Il singolo d’esordio disponibile in streaming e digital download!

“BRUCI DENTRO” è il singolo d’esordio dei NéVio, band biellese formata nell’estate del 2019.  Il brano è disponibile su tutte le piattaforme streaming e in digital download. Su YouTube è online il video ufficiale, guarda qui. 

Guarda il video ufficiale di “BRUCI DENTRO” > https://youtu.be/vIJkItOt8n0

Per streaming e digital download > https://linktr.ee/NeVio_band

“E mentirei, dicendoti, che non mi bruci dentro.

Ma vola via, quell’attimo, ed io vorrei urlarlo”

Un amore complesso che non può essere espresso, questa è la storia che racconta “BRUCI DENTRO”. Un sentimento potente e opprimente, che soffoca l’animo e lo logora, fino al punto da “bruciare dentro”, da sfogarsi in maniera distruttiva. 

“Abbiamo una voglia pazzesca di far sentire la nostra musica e raccontare le nostre storie. Abbiamo deciso di partire da questo singolo perchè questo pezzo parla proprio dei sentimenti più profondi, quelli che quando sono veri e sinceri, non conoscono spazio e tempo. Anche un evento banale, come rivedere una vecchia fiamma durante un acquazzone, può farli riaffiorare e accenderli in modo dirompente. Vi lasciamo nel dubbio se questa storia sia realmente successa oppure no” commenta la band. 

Un sound catchy, che strizza l’occhio al pop rock dei primi anni Duemila, con richiami all’indie rock attuale. “BRUCI DENTRO” è frutto della forte armonia tra Giorgio Ranghino (voce), Riccardo Regis (chitarre), Mauro Dellacqua (basso) e Alessio Fiorese (batteria e cori).  Il brano è stato registrato, mixato e masterizzato da Riccardo Parravicini presso il Rima Maja studio (Cuneo). 

L’artwork è a cura di Rudy Ceria, il videoclip vanta la collaborazione di Manuel Cavasin

Biografia

 

I NéVio sono un progetto nato a Biella nell’estate del 2019 da un’idea di Giorgio Ranghino (voce), Riccardo Regis (chitarra), Mauro Dellacqua (basso, bassista per IRAMA) e Alessio Fiorese (batteria). Quattro musicisti e quattro amici mettono insieme le loro diverse esperienze musicali al servizio del desiderio comune di esprimere una musica originale e immediata, con testi in italiano. Da qui nasce il singolo d’esordio “Bruci Dentro” nel luglio 2020 sotto la produzione artistica di Riccardo Parravicini; il singolo è disponibile su tutte le piattaforme streaming e in digital download da venerdì 5 febbraio 2021. La band sposa sonorità pop- rock, richiamando l’attuale indie rock e ispirandosi alle influenze degli anni Duemila. La volontà è quella di dare vita a una musica reale, immediata e senza troppi fronzoli: “La risata melodiosa di un amico, il battito primitivo dell’amore, gli acuti graffi dell’ansia, tutti i suoni della vita: i NéVio nascono per mettere questo e tanto altro in musica”.  

 

 

I NéVio sono:

Giorgio Ranghino – Voce

Riccardo Regis – Chitarra

Mauro Dellacqua –  Basso 

Alessio Fiorese – Batteria

https://www.facebook.com/NeVioBand

https://www.instagram.com/nevio_band/

HOLEBONES – “Ain’t Gonna Let Nobody Turn Me Around” feat. Andy J. Forest – Il nuovo singolo disponibile in streaming e digital download!

“AIN’T GONNA LET NOBODY TURN ME AROUND” è il nuovo singolo degli HOLEBONES pubblicato via B District Music – Bagana Edizioni Musicali e distribuito da Pirames International. Il brano è il primo singolo estratto dal nuovo album della band, “Loud” in uscita il prossimo 23 aprile 2021“AIN’T GONNA LET NOBODY TURN ME AROUND” è disponibile su tutte le piattaforme streaming e in digital download. Dopo l’anteprima su Jam TV, su YouTube è online il video ufficiale, guarda qui

Il brano vanta la collaborazione di Andy J. Forest armonicista, chitarrista e cantante statunitense (New Orleans), noto per le sue collaborazioni con Francesco Guccini e Edoardo Bennato

Guarda il video ufficiale di “AIN’T GONNA LET NOBODY TURN ME AROUND” > https://youtu.be/Fa0ubmvKhSI

Per streaming e digital download > https://pirames.lnk.to/AGLNTMA

“I’m gonna keep on a walkin’, keep on a talkin’

Marchin’ down to freedom’s land”

Un brano che ha fatto la storia del blues, impegnato e onesto “AIN’T GONNA LET NOBODY TURN ME AROUND” è uno spiritual nato a fine Ottocento, dai connotati forti e comunicativamente importanti. La canzone è stata storicamente assunta a inno alla libertà e alla lotta per la conquista dei propri diritti, umani e civili. Colonna sonora delle lotte per i diritti civili degli anni Cinquanta e Sessanta, “AIN’T GONNA LET NOBODY TURN ME AROUND” continua purtroppo ancora oggi ad essere valida e attuale, nelle parole e nei messaggi.  

Un sound blues tradizionale e innovativo allo stesso tempo, che rende il giusto omaggio alla canzone originale: “AIN’T GONNA LET NOBODY TURN ME AROUND” si presenta come una “New Orleans march” lenta e inesorabile. La band commenta: “L’ingrediente speciale di questo pezzo è la magnifica armonica di Andy J. Forest, che ci ha regalato un assolo perfettamente in linea con il sound che avevamo in mente”

“AIN’T GONNA LET NOBODY TURN ME AROUND” è frutto della forte armonia tra Andrea Caggiari (voce, basso), Heggy Vezzano  e Niccolò Polimeno (chitarre), Leif Searcy (batteria). Il brano vanta il featuring di Andy J. Forest all’armonica. Il singolo è stato registrato al NoLo Recording Studio (Milano), mixato e masterizzato da Antonio “Cooper” Cupertino

L’artwork è a cura di Andrea Caggiari: “Un paio di scarpe rovinate dal lungo cammino di chi non si è fermato di fronte a nulla, andando dritto per la propria strada, a testa alta. Ora è arrivato a destinazione, le ha tolte e finalmente si può riposare nella sua ‘freedomland’, questo è l’augurio che facciamo a tutte le persone che lottano contro il razzismo e l’ignoranza della gente”.

Il videoclip raccoglie immagini di marce e proteste da tutto il mondo e in diverse epoche storiche. “Abbiamo pensato di accostare tutte queste immagini per ricordare quanto si è conquistato e quanto ancora ci sia da conquistare in quanto a diritti umani. Dagli Afroamericani nell’America della segregazione ai Black Lives Matter, dalle suffragette di inizio Novecento ai movimenti femministi dei nostri giorni, dagli italiani che emigravano negli anni Venti ai barconi di migranti nel Mediterraneo, passando per il Gay Pride di Milano, le proteste a Hong Kong e le rivolte in Turchia”. 

Biografia

Gli Holebones nascono da un’idea di Heggy Vezzano (Francesco Renga, Nina Zilli, Andy j Forest etc.)  e Andrea Caggiari (Amanda e la Banda, Daniele Tenca, Amanda Tosoni & Andrea Caggiari Duet). La volontà è quella di formare un trio per interpretare dal vivo i classici del blues. Il progetto si consolida con l’entrata in formazione alla batteria di Leif Searcy (Carmen Consoli, Malika Ayane). Inizia l’attività live sui palchi del Nord Italia.  A marzo 2020  il trio inizia a riarrangiare alcuni brani storici del blues, lavorando da casa. Quattro brani dopo l’inizio dei lavori, gli Holebones si accorgono che varrebbe la pena dare una forma più concreta a questo progetto incidendo un intero disco. La ricerca di uno studio di registrazione porta i tre musicisti al NoLo Recording Studio di Niccolò Polimeno. Niccolò (fonico di professione, chitarrista, cantante e autore) resta impressionato dal progetto e decide di sposarlo diventandone il secondo chitarrista. La band è ora al lavoro sul primo album in studio, a supporto del quale è stata lanciata una campagna di crowdfunding su Produzioni dal Basso

 

 

 

 

Gli HOLEBONES sono:

Andrea Caggiari – Voce, basso

Heggy Vezzano – Chitarra

Niccoló Polimeno  – Chitarra

Leif Searcy – Batteria

 

https://www.facebook.com/Holebonesofficial

https://www.instagram.com/holebonesofficial/

Sostieni la produzione del nuovo disco “Loud”

su Produzioni dal Basso 

IL VILE – ‘SOLO GLI AMANTI (SOPRAVVIVONO)’ – Il singolo da oggi in streaming e digital download!

 

È da oggi disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streamingSolo Gli Amanti (Sopravvivono)“, il nuovo singolo de IL VILE. Rilasciato per la nuova etichetta discografica B District Music (Bagana Edizioni Musicali), il brano segue “La Foresta degli Illucidi” ed è il secondo singolo estratto dal nuovo EP “Orso” in uscita il prossimo 12 febbraio 2021.   

Il video ufficiale di “Solo Gli Amanti (Sopravvivono)” è disponibile su YouTube > https://youtu.be/apicmb8Nlio

Per streaming e digital download > https://Pirames.lnk.to/SoloGliAmanti

 

“Nero abbraccio senza morte

sovrasta la tempesta

nutrendoci del sangue

saremo quasi dei

Solo gli amanti sopravvivono…”

 

Una canzone d’amore oscura e onesta. “Solo Gli Amanti (Sopravvivono)” parla di un sentimento vero, mostruoso e impetuoso, nato nell’ombra e che crescerà trascinandosi nel buio e lasciando dietro di sè profonde cicatrici. Un amore così forte da permettere a due vampiri di viverlo anche alla luce del sole. Eppure, quello che potrebbe sembrare un’insolita forma d’amore mostruosa, si rivela essere un sentimento così puro da diventare invincibile. Già dal titolo è chiaro l’omaggio alla pellicola di Jim Jarmusch del 2013: i vampiri sono quindi i protagonisti di questo brano, creature immortali che non temono le paure dell’uomo, comprese quelle nate dall’amore. 

 

Un sound tagliente e scuro, roccioso e d’impatto. L’attitudine metal è arricchita da atmosfere post hard-core e da sfumature alternative rock anni Novanta, che a tratti lasciano spazio a soluzioni moderne e interessanti.  “Solo Gli Amanti (Sopravvivono)” è il risultato creativo della forte armonia tra Maio (voce, chitarre), P (basso), Blitz (batteria) e Cuie (chitarre). 

I testi sono a cura di Enrico “Maio” Maiorca, la musica è de IL VILE. La pre produzione e gli arrangiamenti sono a cura di Marco “Kiri” Chierichetti, la produzione è de IL VILE, Marco “Kiri” Chierichetti e Diego Cattaneo. Il brano è stato mixato da Diego Cattaneo al  “The House Of Groove” studio (NO). 

Il videoclip vede la regia di Mirko Maina; la band commenta: “Abbiamo utilizzato maschere da orsi simil horror riprendendo l’artwork dell’EP. Ambientare questo video nei boschi ci ha permesso di riprendere il tema del disco: la lotta interiore. A far da ponte con il significato del brano c’è la speranza che sarà l’amore per la musica a salvarci dai nostri demoni….o a salvare loro da noi”. 

L’artwork è di Nathan “Blitz” Leoni

Biografia

IL VILE è un progetto nato nel 2006 in provincia di Verbania. La proposta è un mix di stoner-rock, grunge e mountain-metal con cantato in italiano. La band inizia presto l’attività live calcando i palchi di tutto il nord Italia e partecipando a diversi festival di spessore. A cavallo tra 2007 e 2008 IL VILE partecipa alla compilation “Make up not  war” con il brano “LevitàBile” registrato con la produzione  artistica di Giorgio Veronesi (ex Crossbones). Nel 2010 esce per Alma Music il primo LP della band intitolato  “Insonne” e registrato al Sonic Home studio da Diego Cattaneo. Il disco porta il gruppo sul palco insieme a diverse band del  panorama underground italiano, a partecipare a  festival  rock nel nord Italia e alla prima tournée estera. Nel 2014, dopo vari cambi di line-up, la band, in collaborazione  con l’etichetta torinese This Is Core pubblica “La tragedia del  mediocre” ed il primo videoclip ufficiale “Funeral Girl”. Il disco contiene 6 tracce registrate in presa diretta. A distanza di 3 anni, nel 2017, Il Vile registra un nuovo EP  intitolato “Zero”. La produzione è affidata a FuzzWave Production  in collaborazione con Habanero Factory. Lo stesso  anno firma per l’etichetta Volcano Records. La line-up del gruppo cambia nuovamente prima di un nuove date europee che vedono la band in Francia. Nel 2020 la band torna in studio per registrare un nuovo EP dal titolo “Orso” in uscita via B District Music il prossimo 12 febbraio 2021.  

 

IL VILE sono: 

Enrico “Maio” Maiorca – voce, chitarra

Alessandro “Cuie” Cutrano – chitarra

Paolo “P” Castelletta – basso, cori 

Nathan Leoni – batteria 

https://www.facebook.com/ilvilerockband

https://www.instagram.com/ilvileband/

DEX – “Estate del 2003” Il singolo da oggi in streaming e digital download!

 

È disponibile da oggi in digital download e su tutte le piattaforme streamingEstate del 2003“, il nuovo singolo dei DEX rilasciato per la nuova etichetta discografica B District Music (Bagana Edizioni Musicali).

Il video di “Estate del 2003” è disponibile a questo link dopo la première su Tuttorock

Per streaming e digital download > https://Pirames.lnk.to/Estate2003

Era l’estate del 2003

ero io i miei pensieri e te

I bei momenti dell’estate: le emozioni e le sorprese, le improvvisate e le pazzie, gli amori e le amicizie, gli incontri e gli addii. “Estate del 2003” vuole racchiudere i ricordi di un’estate, quando le persone si trovano, si legano e poi si lasciano, a volte per sempre. Momenti brevi ma intensi che si trasformano immediatamente in ricordi, resi indelebili dalla musica, dalle canzoni. La musica come cornice di un’istantanea immortale. 

Un rock classico, travolgente e incalzante, dove le chitarre, influenzate dal un surf rock californiano fatto di vibe pedal e riverberi, si intrecciano a creare un tappeto confortevole per la linea vocale. “Estate del 2003” è il risultato creativo della forte armonia tra Marco Galdino (chitarre e basso), Luciano George Lo Russo (voce) e Chuck Sabo (batteria e percussioni). I testi e la musica sono a cura dei DEX

Estate del 2003” è stato registrato presso lo studio B Recording da Stefano Bedini, il mix e il mastering è a cura di Carl Fath.

L’artwork è di Erica Sberna; ispirata al mondo del fumetto, la cover rappresenta il noto lettore cd portatile, la tecnologia di riproduzione musicale del 2003, ormai lontano ricordo e oggetto vintage. 

Biografia

I DEX nascono a Saronno nel 2000 da un’idea di Luciano George Lo Russo e Marco Galdino. Provenienti da due background artistici differenti, i due musicisti decidono di dar vita a questo nuovo percorso musicale che fonde rock classico con la black music: il punto di incontro è il desiderio di essere un’alternativa valida al pop italiano dell’epoca. La band inizia subito la sua attività live dopo aver lavorato in studio su un EP e un album. Nel 2007 il progetto va momentaneamente in pausa e vede Lo Russo dedicarsi al metal estremo con gli Ephel Duath e Galdino impegnato nella scrittura di brani ispirati al roots rock. Nell’anno successivo i due artisti riprendono in mano il progetto e pubblicano quattro singoli, grazie alla collaborazione del batterista Chuck Sabo (XTC) e del produttore Carl Fath (Hanau, Germania). La band pubblica il nuovo singolo “Estate del 2003” l’11 dicembre 2020 via B District Music (Bagana Edizioni Musicali). 

I DEX sono: 

Marco Galdino – chitarre e basso  

Luciano George Lo Russo – vocals 

Chuck Sabo – batteria e percussioni 

 

https://www.facebook.com/dexheadquarter

https://www.instagram.com/dexheadquarter/

MAYSNOW – “The Circle of The Unexpected” Da oggi disponibile il lyric video del singolo, terzo estratto dall’album “The Unexpected”

 

I MAYSNOW pubblicano oggi il lyric video del loro nuovo singolo “The Circle of The Unexpected”. Il brano è il terzo singolo estratto, dopo “Echoes of Rain” e “Moving Mouth”, dal nuovissimo album in studio “The Unexpected” rilasciato lo scorso 23 ottobre 2020 via B District Music (Bagana Edizioni Musicali). 

Il lyric video di “The Circle of The Unexpected” è disponibile a questo link

Ascolta il nuovo album “The Unexpected” > https://pirames.lnk.to/theunexpected

Stay here madness

then bring a flower to me

La casualità degli eventi e la fatalità del caso che pone davanti a situazioni inattese che si ripetono in maniera circolare nella vita dell’essere umano, anche a distanza di tempo. Una ciclicità sistematica e ineluttabile che pone l’uomo davanti agli stessi interrogativi. Cosa cambia quindi? Cambia la consapevolezza con cui si affrontano le circostanze, con cui si affronta l’inaspettato. Qui il riferimento è alla perdita di Mimmo Angelini, amico della band salentina prematuramente scomparso. “The Circle Of The Unexpected” è uno dei brani cardine di “The Unexpected”. Il chiaro richiamo nel suo titolo a quello dell’album attesta quanto i temi qui trattati siano portanti per la struttura concettuale dell’intero lavoro. 

The Unexpected è l’album dedicato a Mimmo Angelini, il nostro caro Amico scomparso il 5 maggio 2014. I brani nascono proprio dal ricordo, che si confonde col sogno: il sogno che vorresti fosse realtà. “The Unexpected” è ciò che credevi non avresti mai affrontato, è il buio ad occhi aperti, all’improvviso”, spiega Daniele Rini, voce e fondatore della band.

Dal sound ricercato ed elegante, “The Circle Of The Unexpected” fa emergere il lato più intimistico dei Maysnow e si contraddistingue per creare alle orecchie dell’ascoltatore un’atmosfera profonda e momenti introspettivi, ricalcati dall’utilizzo sapiente degli strumenti acustici. Elemento portante del brano è l’arrangiamento al piano di Stefano De Laurenzi, répétiteur presso il teatro Staatstheater Kassel (Germania) e ospite d’eccezione. Alle delicate note di pianoforte si contrappongono i suoni moderni dei synth di Ercole Buccolieri (ospite speciale e assistente in studio di registrazione).

I testi e la musica sono a cura di Daniele Rini (voce); le chitarre -acustiche ed elettriche- sono di Roberto Vergallo, il piano è di Stefano De Laurenzi e i synth di Ercole Buccolieri. “The Circle of the Unexpected” è l’unico brano dell’album in cui suonano solo ed esclusivamente vecchi amici di Mimmo Angelini. 

The Circle Of The Unexpected” è stato registrato presso il NEW STARS REC (Lecce, Italia), mixato e masterizzato da Angelo Emanuele Buccolieri (Tenerife, Spagna). 

 

Il lyric video è a cura del regista Daniele Ostuni

Biografia

Maysnow è un progetto musicale nato dall’idea di Daniele Rini (Ghost of Mary, Silvered) in ricordo dell’amico Mimmo Angelini. La forte sinergia artistica con il chitarrista Roberto Vergallo (ex-Silvered) ha reso fin da subito possibile l’ideazione di un percorso musicale preciso e ben definito. Nascono le prime canzoni che si snodano attorno al motivo cardine del ricordo. Le coordinate stilistiche sono quelle del grunge rock unite alle atmosfere dark-acustiche tipiche del metal nordico. Fin dall’inizio, il progetto ha vantato la partecipazione di numerosi musicisti. La presentazione ufficiale dei Maysnow è avvenuta nel novembre 2016. A questa hanno fatto seguito numerosi concerti in giro per l’Italia, in particolare nel Salento, in Basilicata, in Campania e in Piemonte. Nel giugno 2018 si definisce la formazione ufficiale della band: si uniscono alla formazione il bassista Nicola Lezzi (Ghost of Mary) e il pianista Antonio De Rubertis (IoPellegrino). Da aprile 2019 Damiano Rielli (Ghost of Mary, Letha) è il batterista della band in sede live. La band pubblica il video del primo singolo “White Marble” il 10 agosto 2017 in occasione del compleanno di Angelini, un chiaro omaggio alla sua memoria.  Nel 2019 i MAYSNOW vincono il contest “Va’ al Diavolo” organizzato da Collettivo SBAM, guadagnandosi un posto sul palco della manifestazione salentina “Sagra del Diavolo XIII” insieme ad altre importanti band nazionali ed internazionali. La band, vincendo le selezioni regionali, ha partecipato alla finale del contest nazionale “Sanremo Rock”, sul prestigioso palco dell’Ariston di Sanremo. I Maysnow hanno pubblicato lo scorso 23 ottobre 2020 il primo album in studio dal titolo “The Unexpected” via B District Music (Bagana Edizioni Musicali). Tre i singoli estratti: “Echoes of Rain” (31 luglio 2020), “Moving Mouth” (18 settembre 2020) e “The Circle of The Unexpected” (4 dicembre 2020).   

 

I Maysnow sono: 

Daniele Rini – voce

Roberto Vergallo – chitarre 

Nicola Lezzi – basso 

Antonio De Rubertis – tastiere

 

https://www.facebook.com/maysnowmusic

https://www.instagram.com/maysnowmusic/

MARCO GALLORINI – “Io e Te” Il nuovo singolo da oggi in streaming e digital download!

Guarda il video ufficiale!

È da oggi disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streamingIo e Te “, il nuovo singolo di MARCO GALLORINI. Rilasciato per la nuova etichetta discografica B District Music (Bagana Edizioni Musicali), il brano è estratto dall’EP “Scelte”, ultimo progetto discografico del cantautore pubblicato lo scorso 12 maggio 2020

Ad accompagnare l’uscita del singolo, il video ufficiale di “Io e Te”. 

 

“Io e Te” video ufficialehttps://youtu.be/rQmSMuaWxYo

Io e Te” streaming e digital download > https://Pirames.lnk.to/IoTe 

 

“Vivere come e dove ci pare si può,

se siamo io e te, 

due navajo nel far-west”

 

La possibilità di amarsi e la conseguente scelta di farlo, nonostante gli ostacoli, le differenze, le difficoltà e le disillusioni. “Io e Te” parla di amore allo stato puro, contemplando sia il lato dorato che quello più oscuro. L’amore a volte acquista le sembianze di un demone, trascinando l’uomo in un gioco intrigante quanto pericoloso.

L’immagine ripresa è quella di una coppia di Navajo, tribù nativa americana che, a seguito dell’invasione europea, venne costretta a rifugiarsi nel far-west. Un viaggio travagliato, fatto di difficoltà da affrontare, passo dopo passo, l’uno insieme all’altra, nel tentativo di difendersi dalle minacce dei demoni, terreni ed interiori. Così, come la coppia di Navajo, sono i due amanti della canzone nella loro quotidianità, nella scelta di vivere il loro amore, nella ricerca della loro dimensione che contempla anche l’accettare i propri demoni. Non importa dove, l’importante è essere insieme. 

 

Io e Te” si presenta all’ascoltatore come un classic rock d’impatto dall’intento cantautoriale, con atmosfere intime e soft, ottenute anche grazie all’utilizzo degli archi. I testi sono a cura di Marco Gallorini (chitarra e voce), la musica vede la collaborazione di Massimo Palmirotta (produttore artistico, batteria) e Samuel Venzaghi (basso) insieme al cantautore. Il brano è stato registrato da Marco Gallorini, Massimo Palmirotta e Samuel Venzaghi, mixato e masterizzato da Alessio Camagni e Federico Calvara presso il Noise Factory Studio di Milano

 

L’artwork, a cura di Elena Calvano, vede protagonisti due colibrì che, come i Navajo citati nella canzone, cercano di sopravvivere e amarsi nonostante le difficoltà. 

 

Il videoclip è stato girato da Neo Video Production, Giuseppe Biancullo e Angelica Calia presso Chignolo Po (Chignolo Po, Associazione Armonicamente). Il video vede protagonista una coppia che affronta la propria quotidianità e, nello stare insieme, si allontana. I diversi atteggiamenti e discrepanze di carattere portano allo scontro, modificano gli umori. Eppure i sentimenti rimangono solidi e questo alimenta la volontà di andare oltre, di non fermarsi alla superficie. Qui l’amore viene rappresentato da un demone, bello e spaventoso allo stesso tempo, pericoloso come il fuoco con cui gioca. 

“‘Io e Te’ è sicuramente la canzone a cui tengo di più. E’ rimasta in un cassetto per qualche anno, mancavano le parole: c’era solo la figura di due Navajo, mi mancava un po’ di vissuto. Oggi forte delle esperienze fatte, quelle belle e quelle brutte, questa canzone ha preso una forma ben definita grazie al supporto di Samuel ed alla produzione di Max” commenta Marco Gallorini. 

 

Biografia

Marco Gallorini (Lodi, classe 89’) si approccia alla musica all’età di 16 anni, cimentandosi nello studio della chitarra. Inizia la gavetta con alcune cover band spaziando dall’hard rock al thrash metal, dal rock classico

al grunge e al funky. A 21 anni decide di partire per la California, dove partecipa a varie jam sessions ed eventi musicali.  Grazie a questa esperienza, al suo rientro in Italia matura la decisione di scrivere e cantare brani propri, formando poi nel 2016 un trio rock, gli ArbiTrio Libero. Nel 2017 esce il primo EP del gruppo dal titolo ”ArbiTrio Libero Vol. I”.  Tuttavia Gallorini è ancora intento a realizzare un progetto musicale interamente suo  cosa che realizza insieme a Samuel Venzaghi al basso e Massimo Palmirotta alla batteria e alla produzione artistica. Il progetto Marco Gallorini prende così piede, arrivando ad una completa espressione di stile. Nel 2019 Marco Gallorini  realizza circa 20 esibizioni live in giro per l’Italia (Legend Club di Milano, Rock N’ Roll di Rho, Andalo Rock Festival etc). Nel settembre 2020 calca il palco del Teatro Ariston di SanRemo Rock. Marco Gallorini lancia il suo primo singolo “Saremo” il 21 Febbraio 2020 seguito da “Clichè” il 3 aprile 2020, canzoni che – come il progetto di cui fanno parte- si allontanano dalle sonorità strettamente metal del primo EP lasciando spazio a sonorità altrettanto intense ma più intime. Il 12 maggio 2020 esce “Scelte”, il nuovo EP di Marco Gallorini. Anticipato dai singoli di cui sopra, l’EP rappresenta un viaggio in prima persona dove l’autore Marco racconta esperienze di vita vissuta. L’album è stato realizzato grazie alla collaborazione di Samuel Venzaghi al basso e Massimo Palmirotta alla produzione artistica e batteria. Il 4 dicembre 2020 esce il nuovo singolo estratto dal titolo “Io e Te” pubblicato via B District Music. 

 

Il progetto MARCO GALLORINI ospita: 

Marco Gallorini – voce, chitarra

Samuel Venzaghi – basso 

Massimo Palmirotta – batteria  

 

https://www.facebook.com/marcogalloriniband

https://www.instagram.com/marcogalloriniproject/

IL VILE – “La Foresta degli Illucidi” Il singolo da oggi in streaming e digital download! Guarda il lyric video!

È da oggi disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streamingLa Foresta degli Illucidi“, il nuovo singolo de IL VILE. Rilasciato per la nuova etichetta discografica B District Music (Bagana Edizioni Musicali), il brano è il primo singolo estratto dal nuovo EP “Orso” in uscita il prossimo 12 febbraio 2021.

Guarda qui il lyric video di “La Foresta degli Illucidi” > https://youtu.be/JjhMFLh4Qt4
Per streaming e digital download > https://pirames.lnk.to/LaForestaDegliIllucidi

Nella foresta degli illucidi
vieni a risorgere pure tu

Un viaggio stupefacente attraverso una realtà parallela e seducente dove i carri armati sono rosa e volano nel cielo: “La Foresta degli Illucidi” è questo e tanto altro. E’ una dimensione straordinaria piena di colori vividissimi, quasi fluorescenti, che si intrecciano in un vortice psichedelico.  E’ la scia arcobaleno lasciata dalla fuga dal proprio malessere. Una rappresentazione parole e musica dell’illucida sensazione di poter risorgere, nell’illusione che questo nuovo inizio possa liberare l’uomo dal suo dolore.

Uno stoner intenso, con sfumature hard core e una ammiccante attitudine metal, il tutto contornato da una psichedelia persistente: “La Foresta degli Illucidi” è il risultato creativo della forte armonia tra Maio (voce, chitarre), P (basso), Blitz (batteria) e Cuie (chitarre).

I testi sono a cura di Enrico “Maio” Maiorca, la musica è de IL VILE. “La Foresta degli Illucidi” vanta la collaborazione di Diego Cattaneo (chitarra baritona). La pre produzione e gli arrangiamenti sono a cura di Marco “Kiri” Chierichetti, la produzione è de IL VILE, Marco “Kiri” Chierichetti e Diego Cattaneo. Il brano è stato mixato da Diego Cattaneo al  “The House Of Groove” studio (NO).

Sull’artwork la band commenta: “Dalle nostre parti c’è una baita nel bosco e proprio attorno a questa baita sono state intagliate negli alberi delle figure, animali, gnomi e altri soggetti. E’ un posto che rispecchia molto la personalità della band, perchè di giorno somiglia ad un parco giochi per bambini, ma quando cala la notte prende connotati gotici, quasi esoterici, come se le creature delle leggende montane vi abitassero davvero. Non abbiamo fatto altro che prendere un particolare di una foto della zona fatta da Paolo e psichedelizzarla per contestualizzarla, rendendola ‘illucida’”.

Il lyric video è a cura di B District Music.

 

IL VILE sono:
Enrico “Maio” Maiorca – voce, chitarra
Alessandro “Cuie” Cutrano – chitarra
Paolo “P” Castelletta – basso, cori
Nathan “Blitz” Leoni – batteria
https://www.facebook.com/ilvilerockband
https://www.instagram.com/ilvileband/

 

BIOGRAFIA
IL VILE è un progetto nato nel 2006 in provincia di Verbania. La proposta è un mix di stoner-rock, grunge e mountain-metal con cantato in italiano. La band inizia presto l’attività live calcando i palchi di tutto il nord Italia e partecipando a diversi festival di spessore. A cavallo tra 2007 e 2008 IL VILE partecipa alla compilation “Make up not war” con il brano “LevitàBile” registrato con la produzione artistica di Giorgio Veronesi (ex Crossbones). Nel 2010 esce per Alma Music il primo LP della band intitolato “Insonne” e registrato al Sonic Home studio da Diego Cattaneo. Il disco porta il gruppo sul palco insieme a diverse band del panorama underground italiano, a partecipare a festival rock nel nord Italia e alla prima tournée estera. Nel 2014, dopo vari cambi di line-up, la band, in collaborazione con l’etichetta torinese This Is Core pubblica “La tragedia del mediocre” ed il primo videoclip ufficiale “Funeral Girl”. Il disco contiene 6 tracce registrate in presa diretta. A distanza di 3 anni, nel 2017, Il Vile registra un nuovo EP intitolato “Zero”. La produzione è affidata a FuzzWave Production in collaborazione con Habanero Factory. Lo stesso anno firma per l’etichetta Volcano Records. La line-up del gruppo cambia nuovamente prima di nuove date europee che vedono la band in Francia. Nel 2020 la band torna in studio per registrare un nuovo EP dal titolo “Orso” in uscita via B District Music il prossimo 12 febbraio 2021. “La Foresta degli Illucidi” è il primo singolo estratto uscito il 27 novembre 2020.

VAILIXI – In uscita oggi il nuovo album “A Trip To Venus” – L’album è disponibile su tutte le piattaforme streaming e in digital download!

Esce oggi via B District Music (Bagana Edizioni Musicali) “A TRIP TO VENUS”, il nuovo album dei VAILIXI.

“A TRIP TO VENUS” racconta di un improbabile, bizzarro e intrigante viaggio nello spazio, tra stelle e pianeti, attraverso la maestosità dell’universo, a bordo di un opinabile camper, il buon caro vecchio “Beddy Il Camper”. Un viaggio che parte dalla terra e che arriva a Giove, passando per una serie di avventure decisamente inverosimili.

“‘A Trip to Venus’ è un vero e proprio concept album, tributo a tutto quello che ci ha accompagnato sin da ragazzini: il rock in tutte le sue forme e le grandi epopee degli anni Ottanta. Questo album rappresenta una scommessa, un po’ come un viaggio nello spazio… fare un disco al giorno d’oggi è un salto nel buio… proprio come cercare nuovi mondi!” commenta la band.

Due i singoli già estratti dal nuovo lavoro in studio della band: “Venus” e “Jupiter”. “Venus” esplora i temi delicati della eugenetica e dipinge una realtà distopica in cui, ai fini del miglioramento della specie, una selezione di ragazze, accomunate dall’avere un certo DNA e condizioni genetiche che soddisfano prescelti criteri di catalogazione, vengono rapite per ricercare e ricreare la combinazione perfetta. “Jupiter” racchiude l’avventura della band alle prese con una spinta gravitazionale a dir poco ingestibile.

“A TRIP TO VENUS” ha quindi un concept ben specifico: lo spazio. La band in ciascun brano parla scientificamente di ogni pianeta… a modo suo! Diverse chicche e curiosità reali molto interessanti vengono trattate accostandole ad accadimenti divertenti e ironici negli otto brani che compongono l’album. Ad esempio, sapevate che Mercurio è pieno di “rocks and heavy metal” ma non ha neppure un bar aperto dove rifocillarsi con una bella birra fresca? O che su Marte il povero Curiosity, il rover della Mars Science Laboratory, non è proprio felice del suo lavoro in solitaria?

I testi -commenta la band- sono interamente pensati e realizzati da Gianluca Bianco, il quale ha una passione per lo spazio e tutto quello che riguarda in qualche modo l’ignoto. Questi tendono a rifarsi a fatti realmente accaduti e ad informazioni scientifiche raccolte nei vari articoli pubblicati della NASA. Il tutto viene poi condito con una sana dose di ironia e un ricamo degno delle più grandi romanzate best seller!”

Un sound unico e travolgente quello proposto dai VAILIXI: strutture energiche e riff potenti si accostano a una voce graffiante generando uno stile solido e importante. Coraggiose e curiose sono le scelte in termini di strumentazione: i VAILIXI hanno volutamente escluso la presenza del basso, nonostante in line-up ci siano ben due bassisti di formazione.
Abbiamo rinunciato al basso – sia in studio che dal vivo – per amore di un sound più pieno e senza fronzoli delle chitarre, entrambe corazzate con un bel octaver!” precisa la band.

L’artwork dell’album è opera di Michele “Mike” Rodella: elementi inerenti al concetto di viaggio nello spazio vengono espressi attraverso tecniche glow tipiche degli anni Ottanta.

“A TRIP TO VENUS” è stato registrato, mixato e masterizzato da Gianluca Bianco (aka MrWhite) presso il Gypsy Studio’s di Verona tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020. I brani sono stati composti da Cristiano Tommasini e riarrangiati insieme da tutti i componenti della band, i testi sono opera di Gianluca Bianco.

La band commenta: “Siamo molto orgogliosi del risultato ottenuto dopo un paio d’anni di lavoro sui pezzi. Abbiamo rifinito per bene le composizioni create magistralmente da Cristiano, aggiungendo a nostro modo tutti qualcosa”.

Tracklist

  1. Earth
  2. Venus
  3. Pluto
  4. Uranus
  5. Mars
  6. Mercury
  7. Saturn
  8. Jupiter

I VAILIXI sono:
Cristiano Tommasini – chitarre
Gianluca Bianco – vocals
Matteo Chiarini – batteria
Andrea Veronesi – chitarre

 

https://www.facebook.com/vailixiband
https://www.instagram.com/vailixi_band/

 

 

BIOGRAFIA
I VAILIXI nascono nel 2018 da un’idea di Cristiano Tommasini, bassista e membro fondatore della metal core band “Sin Circus”. Alla ricerca di suoni più pesanti, Tommasini imbraccia la chitarra e sperimenta suoni nuovi. Nello stesso anno Gianluca Bianco (voci), Matteo Chiarini (batteria) e Andrea Veronesi (chitarre) entrano a far parte della band, definendo la line-up e dando una forma completa ai VAILIXI. Una formazione decisamente particolare visto che i due chitarristi sono, in realtà, due bassisti. La band prende il suo nome dalla mitologica macchina volante di Atlantide a forma di sigaro. Il sound dei VAILIXI è un mix di riff orecchiabili e melodie intriganti che viaggiano dallo stoner al metal, passando per l’alternative rock, con l’attitudine del groove anni Novanta. Dopo un anno, la band registra il suo primo lavoro in studio “A Trip to Venus” in uscita via B District Music il 20 novembre 2020. Il primo singolo “Venus” è uscito il 25 settembre 2020, il secondo singolo “Jupiter” è  uscito il 30 ottobre 2020.